Servizi al cittadino

Descrizione del procedimento:

La guida ambientale-escursionistica accompagna per professione persone singole o gruppi di persone in ambienti terrestri o acquatici, compresi parchi e aree protette, illustrandone le peculiarità paesaggistiche, naturalistiche, faunistiche, botaniche e geologiche. Non rientrano in ogni caso nella categoria di guida ambientale - escursionistica i professionisti che esercitano attività di particolare difficoltà, poste su terreni innevati, rocciosi o di particolare pendenza e in ogni caso di quelle che richiedono l'utilizzo di particolari attrezzature e la conoscenza di particolari tecniche. Per poter svolgere l'attività in Sardegna è necessario iscriversi al registro regionale delle guide ambientali-escursionistiche tenuto dall'Assessorato regionale del Turismo.

I soggetti che possiedono i requisiti soggettivi e abilitativi minimi, che intendono esercitare la professione di guida ambientale escursionistica nel territorio della Regione Sardegna, possono presentare le richieste di iscrizione in qualunque momento dell'anno allo sportello SUAPE facente capo al proprio comune di residenza. La Provincia ha poi il compito di verificare il possesso dei titoli e la relativa documentazione e di trasmettere l'esito dell'istruttoria, positivo o negativo, all'interessato e all'Assessorato regionale del Turismo per i successivi adempimenti (di iscrizione al registro o di non accoglimento della richiesta). L’iscrizione o il diniego vengono disposti dal Dirigente del Servizio Turismo con apposito provvedimento. L'Assessorato regionale del Turismo riceve, esamina e decide i ricorsi in materia di iscrizione al registro presentati entro 30 giorni dalla comunicazione del provvedimento amministrativo regionale.

Gli iscritti negli albi professionali precedentemente esistenti sono stati iscritti d'ufficio nel corrispondente registro ai sensi della disciplina transitoria di cui alla Legge Regionale 20/2006.

Per coloro che devono sostenere l'esame di esercizio della professione, si ricorda che l’esame viene bandito ogni due anni con decreto dell’Assessore regionale competente per materia.

Requisiti per l'iscrizione

  • Requisiti soggettivi minimi:
  1. maggiore età;
  2. cittadinanza italiana o di altro paese membro dell'Unione europea (sono equiparati i cittadini extracomunitari in regola con le leggi dello Stato);
  3. godimento dei diritti civili;
  4. idoneità psico-fisica all'esercizio della professione. Il certificato medico attestante l'idoneità psicofisica all'esercizio della professione di guida ambientale escursionistica può essere rilasicato dalla ASL, da un medico convenzionato con la ASL o da un medico militare. Il certificato deve attestare testualmente "l'idoneità psicofisica all'esercizio della professione di guida ambientale escursionistica". Non si ritengono ammissibili locuzioni similari che attengano allo stato di "buona salute" o alla "sana e robusta costituzione" o alla "assenza di impedimenti che pregiudicano lo svolgimento della professione" eccetera.;
  • Requisiti abilitativi minimi:
  1. laurea triennale in discipline attinenti alle materie biologiche e naturali, ambientali, geologiche, agrarie e forestali;
  2. titoli rilasciati da organismi riconosciuti che attestino la frequenza di corsi sulle attività tecniche connesse all'escursionismo ambientale (si veda più sotto alla voce "sono riconosciuti i seguenti titoli");
  3. tre mesi effettivi, anche non continuativi, di tirocinio operativo certificato in Sardegna secondo le modalità di cui all’art.7 della L.R. 20/2006, ossia:  per tirocinio operativo certificato si intende un periodo di formazione intensivo in affiancamento presso associazioni, enti o società pubbliche o private che erogano servizi turistici e/o culturali o presso una figura professionale turistica già abilitata ed iscritta in apposito registro; in particolare, per la professione di guida ambientale-escursionistica, la certificazione di tirocinio deve essere rilasciata da associazioni, enti o società pubbliche o private che erogano servizi turistici e/o culturali o da guide professioniste abilitate ed iscritte nei registri e deve attestare la pratica dell’attività  di guida per il periodo di tre mesi, nonché almeno  dieci prestazioni di guida in affiancamento alla guida professionista;

Per chi non possiede i requisiti abilitativi minimi:

  • Titoli rilasciati da organismi riconosciuti che attestino la frequenza di corsi sulle attività tecniche connesse all'escursionismo ambientale secondo le direttive stabilite dalla Deliberazione della Giunta Regionale n.39/12 del 03.10.2007, (si veda più sotto alla voce "sono riconosciuti i seguenti titoli");
  • tre mesi effettivi di tirocinio operativo certificato in Sardegna secondo le modalità di cui all’art.7 della L.R. 20/2006;
  •  superamento di un esame bandito ogni due anni con decreto dell'Assessore del Turismo.

Sono riconosciuti i seguenti titoli:

  • titolo di accompagnatore di escursionismo certificato dal Cai con specializzazione sulle peculiarità escursionistiche della Sardegna e/o titolo equivalente certificato dal Collegio nazionale delle guide alpine o dalla Aigae o altro titolo equipollente;
  • titolo di operatore naturalistico nazionale certificato dal Cai con specializzazione sulle peculiarità ambientali e naturalistiche della Sardegna;
  • corsi di formazione professionale di almeno 600 ore riconosciuti dalla Regione autonoma dalla Sardegna (e/o dal Ministero della pubblica istruzione e/o dall'Unione europea) diretti allo svolgimento della specifica attività di guida ambientale-escursionistica;

Per la richiesta del tesserino personale di riconoscimento è disponibile l'apposito modulo nella sezione modulistica.

 

Normativa di Riferimento: