Servizi al cittadino

Descrizione del procedimento:

Le guide subacquee e gli istruttori subacquei, per esercitare la professione a scopo turistico e ricreativo in Sardegna, devono essere iscritti all'elenco regionale degli operatori del turismo subacqueo. I soggetti che possiedono i requisiti soggettivi e abilitativi minimi possono presentare la domanda di iscrizione in qualunque momento dell'anno allo sportello SUAPE facente capo al proprio comune di residenza. La Provincia ha il compito di verificare il possesso dei titoli e la relativa documentazione e di trasmettere l'esito dell'istruttoria, positivo o negativo, all'interessato e all'Assessorato regionale del Turismo per i successivi adempimenti (di iscrizione al registro o di non accoglimento della richiesta). L’iscrizione o il diniego vengono disposti dal Dirigente del Servizio Turismo con apposito provvedimento. L'Assessorato regionale del Turismo riceve, esamina e decide i ricorsi in materia di iscrizione al registro presentati entro 30 giorni dalla comunicazione del provvedimento amministrativo regionale.

L’istruttore subacqueo e la guida subacquea, sulla base della legge regionale 20 del 18 dicembre 2006 sulle professioni turistiche, costituiscono una specializzazione delle “Guide Turistico sportive”. Il Registro delle guide turistiche sportive è tenuto dall' Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione.

Requisiti abilitativi:

  • maggiore età;
  • cittadinanza italiana o di altro stato membro dell'Unione europea. Sono equiparati i cittadini extracomunitari che hanno regolarizzato la loro posizione ai sensi della legge 28 febbraio 1990, numero 39 e successive modifiche e integrazioni, o che hanno regolare permesso di soggiorno ai sensi della legge 6 marzo 1998, numero 40;
  • godimento dei diritti civili e politici
  • diploma di scuola dell'obbligo o titolo equipollente se conseguito all'estero;
  • brevetto di istruttore subacqueo o di guida subacquea rilasciato, previo esame teorico e pratico, da un'organizzazione didattica per le attività subacquee a scopi turistici e ricreativi, sia italiana che straniera ( iscritta all'elenco regionale ai sensi della legge regionale 26 febbraio 1999, numero 9), nel cui percorso formativo sia previsto, dal livello di ingresso, oltre alle tecniche e alla teoria di base un addestramento teorico pratico comprendente:
  1. tecniche e teoria di immersioni speciali;
  2. tecniche e teoria di salvamento e pronto soccorso specifiche per l'immersione subacquea;
  3. tecniche e teoria di accompagnamento di singoli e di gruppi e di supporto ad istruttori
  4. tecniche e teoria di gestione delle immersioni;
  • per gli istruttori subacquei è inolre richiesta la conoscenza di tecniche e teoria di insegnamento a singoli e gruppi.

Per la richiesta del tesserino personale di riconoscimento è disponibile l'apposito modulo nella sezione modulistica.

Normativa di Riferimento: